>>Il manifesto economico di Krugman e Layard

Paul Krugman, premio Nobel dell’Economia 2008, e Richard Layard, direttore di un centro studi della London School of Economics, hanno promosso sul Financial Times un manifesto per il buon senso in economia.

Una forte critica alle politiche di rigore ed austerità che secondo i due economisti sono errori che già avevano prolungato la Grande Recessione negli anni trenta.

I due economisti sostengono che molti politici pensano erroneamente che la crisi economica sia stata causata da una cattiva gestione del debito pubblico mentre essi annoverano fra le cause gli eccessivi indebitamenti delle banche e le bolle immobiliari scoppiate da un po’ di anni a questa parte.

I due sostengono anche che i tagli alla spesa pubblica non hanno fatto che aggravare la depressione economica.

Al contrario essi sostengono che si dovrebbe sostenere la spesa pubblica e non gravare i cittadini con una pressione fiscale esorbitante.

Secondo Krugman e Layard, come risultato di politiche sbagliate in molti paesi occidentali i politici stanno infliggendo sofferenze atroci ai loro popoli: ormai tutti gli economisti rigettano le politiche di austerità e rigore, le quali inaspriscono il clima di recessione economica facendo aumentare la disoccupazione a dismisura. Contenere i deficit pubblici è giusto ma esagerare nel farlo è sbagliato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: